"Delitti passionali" un caxxo.

Per favore, smettiamola. Non è proprio il caso. Smettiamo di associare le uccisioni e gli assassini alla passionalità.


Le passioni sono una cosa bella, non devono e non possono diventare alibi. Quando amo una persona con passione la guardo estasiata nelle cose che fa e ascolto le emozioni che mi crea… e non la ingargio di botte perché mi è sembrato che il tizio del tavolo accanto la guardasse. Se usi violenza fisica o verbale su una donna non sei passionale, sei uno stronxo… che è ben diverso.


Quando ti arrabbi con la tua compagna fino ad usarle qualsiasi tipo di violenza non è perché sei passionale, ma è perché la capacità di gestire le tue emozioni è 3 livelli sotto al bonobo, che per manifestare di non essere d’accordo ti tira la sua cacca. Hai presente? E tu sei ancora più in basso.


Non il cavernicolo, no… lui non picchiava la sua compagna. Lui sapeva che doveva difenderla e proteggerla perché era importante, era parte di qualcosa di essenziale per portare avanti la specie, tu neanche quello.

Cari tutti non giustificate atti di violenza inaudita con il termine “passionale”, perché diventate voi i primi complici. Non confondiamo la passione con l’amore, e non è vero che “se lui ci tiene a te allora deve essere geloso e te lo deve dimostrare”.


Se avete paura di perderla allora fate qualcosa affinchè lei scelga di amarvi e di stare con voi, non spezzatele le gambe “così non può scappare”. Se decido di lasciarti e di andare con un altro, il problema non è che io sia o meno una zoccola, ma che a te non hanno insegnato che le relazioni quando non le curi, finiscono; o tu hai voluto vedere qualcosa che non c’era, o non sei in grado di accettare i cambiamenti, e in ogni caso io non sono comunque “roba tua.” Caro amico, hai un problema.


Quando una qualsiasi emozione ti spinge a vedere come unica soluzione la violenza verso un’altra persona… hai un problema bello grosso. Fai qualcosa per te e per la persona che ti racconti di amare… prima di farle del male chiedi aiuto. Lasciale ancora la possibilità di amarti. Puoi essere una persona migliore di questo.


Abbiamo una società intrisa di violenza e odio contro tutti e tutto, le donne sono talmente abituate a ricevere violenza e a venire sminuite che spesso sono loro le prime a fare battute sessiste o a sentire il bisogno di sentirsi “malamente possedute” per sentirsi amate e complete.

Si usano termini come “castigarla” “farle vedere chi comanda” spesso sotto forma di battuta, ma chi dovrebbe ridere?


Perciò per favore, smettiamola… la passione è altro, per passione si fa l’amore, si dipinge un quadro, si scrive una canzone… non si uccide, né si usa violenza.


#pusheremozionale #noviolenza #giornataviolenzadonne


24 visualizzazioni0 commenti

2 Via Fiume Cavallermaggiore, 12030 Italia

tel 3923302066

Professionista legge 4/2013 Iscritta al Re.N.O.Di.B

Studio Massaggi Koraleho di Duskova Madonno Yana K

P.I.:03377630045

Informativa sulla Privacy

©2018 by Studio MSDB Koraleho. Tutti i diritti riservati