top of page

3 consigli per trovare sollievo quando si ha a che fare con allergie e intolleranze

3 consigli per trovare sollievo quando si hanno allergie e intolleranze (che poi sono 6)


Per accontentare coloro che mi scrivono "bello il tuo articolo... ma poi? Che faccio?" Così, oltre a utilizzare il vostro buon senso, vi propongo anche qualche consiglo... buona lettura!







1)      Se siete preoccupati per la vostra salute sia che sia una preoccupazione oggettiva o soggettiva, rivolgetevi a professionisti qualificati che vi sappiano rassicurare. Il tentativo di “fare finta di niente” o sottovalutare la situazione, potrebbe essere controproducente. Perché un conto è essere visceralmente tranquilli sapendo cosa sta facendo il vostro corpo, un conto ben diverso è farsi prendere dal panico e dalla paura davanti a una reazione del corpo.


2)      Individuare e allontanarsi dalle sostanze che innescano una reazione allergica o intollerante è sicuramente funzionale perché permette di alleggerire il compito del nostro corpo e di non impegnarlo su più fronti. Oltre il fatto che se sto oggettivamente meglio riesco a non preoccuparmi e a vivere più sereno


3)      In caso di allergie con reazioni importanti fate in modo di avere sempre a portata di mano rimedi efficaci da pronto intervento, evitando però di seminare paure e terrorismo informando costantemente le persone con cui condividete i vostri spazi “che se mangiate X potreste morire”. (si, vedo accadere questa cosa con una certa frequenza)


4)      Ricordate che una reazione di panico esasperata potrebbe agire sui sintomi che avete, amplificandoli, quindi fate in modo di essere sereni, tenendo quello che potete sotto controllo e godetevi la vita


5)      Quando siete al sicuro, e tranquilli, fate un incontro di decodifica del sintomo per incontrare e conoscere quale percepito biologico si attiva ogni volta che entrate in relazione con quella sostanza. Potrebbe stupirvi.


6) Ho potuto vedere che l'aiuto di alcuni fiori di Bach è stato di grande supporto per accogliere e lasciare andare il percepito. Vi raccomando però, come sempre, di non prenderli a caso o rivolgendovi al bancone di farmacie o simili aspettandovi che agisca come un rimedio allopatico. Non è assolutamente questo il modo di fruire di questo rimedio potentissimo. Diffidate da coloro che ve li propongono come rimedio frettoloso, facendovi vedere tabelle mentre dietro di voi ci sono altre persone pressanti che aspettano. Il fiore di Bach è un rimedio di ascolto verso se stessi e agisce con gentilezza e profondità.

Per coloro che invece li conoscono, sarà utile andare a testare e integrare con vervain e beech. Buona giornata, yana.

25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page